<div><img src="https://mc.yandex.ru/watch/41418619" style="position:absolute; left:-9999px;" alt="" /></div>

Prezzi approssimativi nella regione

Nizhny Novgorod    @wikipedia
Nižnij Novgorod (in russo: Нижний Новгород?, pronuncia: /ˈnʲiʐnʲɪj ˈnovɡərət/, ) è una città della Russia europea centrale, capoluogo dell'omonima oblast' e del circondario federale del Volga. Con una popolazione di 1 259 013 abitanti nel censimento del 2018. La città è stata fondata nel presumibilmente il 4 febbraio 1221 dal principe Jurij II di Vladimir. Nel 1612 Kuz'ma Minin e il principe Dmitrij Požarskij organizzarono un grande esercito per la liberazione di Mosca dai Polacchi. Nel 1817 Nižnij Novgorod è diventato un grande centro commerciale dell'Impero russo. Dal 1932 al 1991 ha avuto il nome di Gor'kij in omaggio al celebre scrittore Maksim Gor'kij, che vi nacque nel 1868. Durante il periodo sovietico, la città divenne un importante centro industriale. Nella città fu costruita la Fabbrica Automobili di Gor'kij. Durante la seconda guerra mondiale Gor'kij fu il più grande fornitore di materiale militare al fronte. A causa di ciò, la Luftwaffe ha costantemente bombardato la città dall'aria. Una gran parte delle bombe dei tedeschi fu lanciata contro la fabbrica di automobili di Gor'kij. La maggior parte degli edifici è stata completamente distrutta. I residenti della città hanno ricostruito la fabbrica dopo 100 giorni. Dopo la guerra, dal 1959 fino al 1991, fu una città chiusa, nella quale venne esiliato, tra gli altri, il fisico Andrej Dmitrievič Sacharov. Nel 1985 ha aperto una rete la Metropolitana. Dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica nel 1991, la città è stata rinominata Nižnij Novgorod. Nel 2016 Vladimir Putin ha aperto una nuova fabbrica nel settore della difesa, in onore del 70º anniversario della vittoria. La città è un centro politico, economico, scientifico e culturale della Russia. È il più grande centro di trasporto e il centro amministrativo del Distretto Federale del Volga e uno dei corsi principali del turismo fluviale in Russia. Nel centro della città ci sono università, chiese, musei e teatri. Nel centro turistico della città si trova il Cremlino, la Piazza di Minin e Požarskij, la via Bol'šaja Pokrovskaja, la via Roždestvenskaja, il Monumento a Minin e Požarskij e molto altro ancora. Il Cremlino è il centro principale della città. Sul suo territorio si concentrano le principali autorità comunali e il Distretto Federale del Volga.
Informazioni aggiuntive

Russia    @wikipedia
La Russia (in russo: Россия?, traslitterato: Rossija, ) o Federazione Russa (in russo: Российская Федерация?, traslitterato: Rossijskaja Federacija, ) è uno Stato transcontinentale che si estende tra l'Europa e l'Asia ed è il più vasto Stato del mondo, con una superficie di 17 098 242 km².Confina con Norvegia, Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Bielorussia, Ucraina, Georgia e territori contesi di Ossezia del Sud e Abcasia, Azerbaigian, Kazakistan, Cina, Corea del Nord e Mongolia; assieme alla Cina, è lo Stato al mondo con il maggior numero di Stati limitrofi (14), mentre, considerando anche i due Stati con ridotto riconoscimento internazionale di Abcasia e Ossezia del Sud (entrambi riconosciuti dalla Russia), gli Stati confinanti con la Russia diventano 16. Essa possiede, inoltre, confini marittimi con il Giappone (attraverso il mare di Ochotsk) e gli Stati Uniti (attraverso lo stretto di Bering). È bagnata a Nord-Ovest dal mar Baltico nel golfo di Finlandia, a Nord dal mar Glaciale Artico, a Est dall'oceano Pacifico e a Sud dal mar Nero e dal mar Caspio. Comprende anche l'exclave dell'Oblast' di Kaliningrad, compresa tra mar Baltico, Polonia e Lituania. Nel 2016 contava circa 144 milioni di abitanti, ha come capitale Mosca ed è tradizionalmente suddivisa tra Russia europea e asiatica dalla catena montuosa degli Urali. Come principale successore dell'Unione Sovietica, la Russia ha mantenuto il seggio di membro permanente nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Resta ancora secondo alcuni accademici una grande potenza, tra i protagonisti della storia del XX secolo, sia nel secondo conflitto mondiale, sia nel secondo dopoguerra, con la guerra fredda e l'opposizione attraverso il blocco sovietico al cosiddetto blocco occidentale, che annoverava anche l'altra superpotenza, gli Stati Uniti. È uno Stato con una forte influenza politica all'interno della Comunità degli Stati Indipendenti, che comprende tutte le ex-Repubbliche dell'Unione Sovietica tranne le tre repubbliche baltiche, il Turkmenistan, la Georgia (uscita nel 2008) e l'Ucraina (uscita come membro osservatore nel 2014). È inoltre uno degli Stati fondatori dell'Unione eurasiatica, che comprende, oltre la Russia, la Bielorussia, l'Armenia e il Kazakistan e vede il Tagikistan e l'Uzbekistan come Stati osservatori. Nei primi anni del XXI secolo l'economia ha presentato tassi di crescita tra i più elevati a livello globale, tanto che la Russia è considerata uno dei sei Paesi cui ci si riferisce con l'acronimo BRICST. La crisi finanziaria internazionale si è fatta però sentire duramente a partire dall'autunno 2008, mettendo in dubbio molte delle certezze acquisite in un decennio di espansione. Il 18 marzo 2014, in seguito all'esito di un referendum che vide la schiacciante vittoria dei favorevoli all'annessione alla Russia ed era stato indetto dalle forze politiche della Repubblica autonoma di Crimea che si era proclamata unilateralmente indipendente dall'Ucraina in data 11 marzo 2014, è cominciato l'iter amministrativo di integrazione della penisola di Crimea (compresa quindi anche la città autonoma di Sebastopoli) come nuovo soggetto federale della Federazione Russa, sebbene l'occupazione non sia riconosciuta legale dall'ONU.
Informazioni aggiuntive